SIAMO VISIONARI

Siamo giovani che prendono voce, denunciano e propongono per rendere questo un paese dove poter avere libertà, strumenti e opportunità di crescita e di futuro tutti, non solo i più fortunati. Per chi è qui ora e per chi verrà domani.

In 200, divisi in 12 hub territoriali organizzati in una rete nazionale, coinvolgiamo migliaia di giovani in esperienze per progettare alternative di futuro e campagne di protesta e di proposta per prendere voce e incidere sul presente.

VOGLIAMO CHE TUTTI I GIOVANI ABBIAMO LA POSSIBILITA' DI CREDERE NEL FUTURO  E REALIZZARLO.

SIAMO RAGAZZE E RAGAZZI CON MENO DI 35 ANNI: PENSIAMO CHE I GIOVANI ABBIANO IL DIRITTO E LE CAPACITÀ DI IMMAGINARE IN MODO AUTONOMO E INDIPENDENTE LA SOCIETÀ IN CUI VORREBBERO VIVERE.

IL DIALOGO È IL NOSTRO STRUMENTO: CREDIAMO NEL DIALOGO COME MEZZO PER RISOLVERE PROBLEMI SOCIALI. GENERIAMO IL CONFRONTO TRA I GIOVANI E FAVORIAMO IL DIALOGO CON LE ISTITUZIONI.

OPERIAMO A CONTATTO CON IL TERRITORIO: SIAMO UN’ORGANIZZAZIONE NAZIONALE E TUTTE LE NOSTRE ATTIVITÀ NASCONO DA ISTANZE LOCALI E VENGONO PORTATE AVANTI DA HUB TERRITORIALI.

LE ORIGINI

Il Big Bang è stata la voglia di esprimere la nostra curiosità e il desiderio di impegnarci nei confronti del domani. Senza dover essere supereroi ne dei romantici utopisti, solo persone abbastanza determinate e realiste da chiedersi: cosa succederà domani? Posso fare qualcosa per il mio e il nostro Futuro? 

Chi fa parte della nostra generazione ha sentito spesso dire che i giovani di oggi sono indolenti e svogliati, indifferenti e dissociati rispetto alla società in cui vivono. Forse noi lo abbiamo sentito una volta di troppo. Abbiamo voluto ribaltare questa immagine, dare un segnale di senso contrario. Sapevamo di avere gli strumenti per fare grandi cose e ci siamo detti: "Sai che c'è? Adesso le facciamo".

2017 - IL PRIMO VISIONARY DAYS

Un format innovativo prodotto da giovani visionari per altri giovani visionari, un luogo in cui persone con storie e esperienze diverse possano incontrarsi per discutere e modellare insieme la propria idea di Futuro. Tutte le idee, i pensieri e le discussioni della giornata vengono condensate in un Manifesto Dinamico stampato in diretta a fine evento.

2019 - LA RETE DI CITTA' VISIONARY

Giovani da tutta Italia ci contattano per portare l’evento nella loro città: nel 2019 Visionary Days è a Torino e Genova, nel 2020 anche a Pavia, Napoli e Firenze. Viene sviluppata la nostra intelligenza artificiale Lee, che rende Visionary Days il primo evento connesso in Europa: un confronto collettivo tra migliaia di giovani in piazze fisiche distanti centinaia di chilometri ma connesse tra loro.

2020 - IL MINISTERO

Nasce una collaborazione con il Ministero delle Politiche Giovanili per l’evento Quale Futuro: un’edizione speciale di Visionary Days per produrre idee e proposte di un campione rappresentativo dei giovani italiani. L’evento viene aperto da un saluto del Presidente del Consiglio Sergio Mattarella.

2021 - VISIONARY MOVEMENT

Alla fine di Visionary Days 2020, dopo aver consegnato in diretta il Manifesto Dinamico al Ministro delle Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora davanti a 2500 giovani collegati online, il grande annuncio: Visionary Days si trasforma da evento a Movimento, prendendo il nome Visionary Movement, o più semplicemente, Visionary.

PERCHE' VISIONARY MOVEMENT?

Perchè le difficoltà, le aspirazioni, le storie dei ragazzi e delle ragazze che partecipano a Visionary Days non potevano rimanere limitate ad un singolo evento annuale.

Durante Visionary Days ci chiudiamo con tantissimi giovani dentro una scatola e agitiamo per un giorno intero. Quando la scatola viene riaperta ne usciamo tutti un po’ cambiati, con tante nuove idee e voglia di fare, ma ciascuno di noi continua a non avere gli strumenti e le competenze per metterle in pratica, a maggior ragione in un contesto poco fertile per i giovani come quello italiano.

Visionary Movement nasce con l’obiettivo di attivare i giovani e fornire loro le competenze e gli strumenti per fare sentire la nostra voce e cambiare insieme il nostro Paese.

VISIONARY OGGI

Visionary oggi conta più di 100 soci e 200 attivisti (rigorosamente under-35) in tutta Italia, divisi in 11 Hub territoriali e organizzati in una rete nazionale. 

Coinvolgiamo migliaia di giovani in esperienze, prima tra tutte Visionary Days, per progettare alternative di futuro e raccogliere le istanze della nostra generazione.

Dalle idee, i problemi, le visioni emerse in queste esperienze nascono campagne di protesta e di proposta. Con progetti come UnoNonBasta o Giovanni Assenti facciamo advocacy sulle istituzioni locali e nazionali, per prendere voce e incidere sul presente.

11 CRITERI DEFINISCONO IL NOSTRO MODO DI ESSERE E DI AGIRE.


1

SIAMO VISIONARI

Abbiamo le capacità di immaginare la società in cui vorremmo vivere. Un Futuro a misura delle nuove generazioni, nel quale i giovani siano impegnati nel partecipare alla vita del Paese.


2

IL DIALOGO È IL NOSTRO STRUMENTO

Per parlare di Futuro, bisogna innanzitutto parlare.
Apriamo conversazioni con chi ci sta accanto: amici, colleghi, compagni, familiari, vicini, coinquilini, conoscenti e sconosciuti. Sensibilizziamo alle nostre urgenze e priorità il numero più alto di persone possibile.


3

PRENDIAMO INIZIATIVA

Ci impegniamo in prima persona, come singoli, come movimento.
Ci mettiamo la faccia, facciamo il primo passo, cambiamo le cose, non aspettiamo, non ci lamentiamo.


4

FORTI PERCHÉ DIVERSI

Siamo diversi. Abbiamo origini, percorsi, identità, conoscenze e condizioni differenti: questa è la nostra forza. Ricerchiamo la diversità, senza mai giudicare, difendendo sempre la libertà di ognuno di scegliere chi essere.


5

CIASCUNO FA LA SUA PARTE

Chi dedica tempo, chi conoscenze, chi capacità. Chi mette denaro, chi apre spazi.
Partecipiamo, ci mettiamo a disposizione, mettiamo a disposizione ciò che abbiamo.


6

SPERIMENTIAMO, IMPARIAMO, CRESCIAMO

Siamo curiosi. Non ci accontentiamo ma cerchiamo sempre un’alternativa migliore.
Innoviamo, sperimentiamo, andiamo oltre, senza paura di sbagliare. Vogliamo crescere insieme, con le vittorie, con i fallimenti.


7

CI PRENDIAMO CURA

Di noi stessi, degli altri, dei nostri territori, del mondo, del presente e del futuro.
Ci impegniamo con tutte le nostre energie per costruire e mantenere benessere: corpo, mente, spirito, ambiente. Desideriamo che ciascuno trovi il suo modo personale e originale per prendersi cura.


8

RACCONTIAMO LE NOSTRE STORIE

Ognuno ha una storia da raccontare e ogni storia conta.
Raccontiamo le nostre storie di impegno per l’equità, per ispirare azioni, per connetterci ad altre azioni. Per comprendere come mettere insieme le forze per farla diventare dilagante.


9

OPERIAMO IN MODO AGILE

Chiediamo consiglio – non permesso – per permettere a Visionary di realizzarsi in luoghi diversi del nostro Paese.
Teniamo fermi i criteri a cui aderiamo e l’obiettivo di contribuire ad un futuro migliore e più equo. Ci chiediamo: “questa scelta ci avvicina ai risultati che vogliamo ottenere? Rispecchia i nostri valori?”. Se la risposta è sempre sì, allora la realizziamo.


10

SUPPORTIAMO CHI CONDIVIDE LE NOSTRE URGENZE

Sosteniamo gruppi, organizzazioni o persone singole che portano avanti le nostre stesse urgenze e rispettano i nostri principi.
Progettiamo insieme, uniamo le forze per moltiplicare l’impatto e raggiungere l’obiettivo comune.


11

RIFIUTIAMO LA VIOLENZA

No violenza, in nessuna sua forma.
Non pratichiamo azioni che possano ingenerare violenza, non usiamo parole o atteggiamenti violenti. Alla violenza non rispondiamo con la violenza.